134a Divisione

Se volete un consiglio Iscrivetevi al nostro Forum! Pochi Clik, e potretre condividere anche voi questa bella Esperienza!

Clan XBOX 360 Call of Duty


    GTA IV - The lost and damned

    Condividere
    avatar
    mers
    Mod. Redazione
    Mod. Redazione

    Messaggi : 205
    Età : 30
    Località : bergamo

    GTA IV - The lost and damned

    Messaggio Da mers il Gio 21 Gen - 19:26

    Lost and Damned racconta le vicende dei LOST, banda
    di motociclisti smaliziati da cui appunto prende titolo il gioco. Gli
    avvenimenti che si sviluppano durante la storia sono paralleli e
    contemporanei a quelli vissuti sotto i panni di Niko Bellic, e dato che
    la Liberty city dei Lost è la stessa Liberty City
    dei cugini Bellic, anche molte comparse (soprattutto quelle cattive)
    non saranno nuove dinanzi ai vostri occhi. I deja-vu quindi non saranno
    pochi ma sapranno sempre differenziarsi dai ricordi orginali e
    riusciranno a dare nuovi svolti a personaggi, ambienti e situazioni in
    generale. Lo stesso Niko Bellic farà diverse apparizioni senza però,
    rendersi mai invasivo ai fini della trama e del contesto narrativo.


    Tornando ai LOST, possiamo assicurarvi che si tratta di gente dai
    metodi poco ortodossi, e che non si fa più scrupoli di quanti se ne
    facesse il caro Niko, prima di spaccare qualcosa, pestare qualcuno o
    uccidere qualcun’altro per risolvere i suoi problemi Il nostro
    alter ego, Johnny Klebitz, è il vicecapo della banda e inizieremo a
    vestire i suoi panni nel momento in cui Billy Grey, capo dei Lost,
    ritornerà nel gruppo dopo un lungo periodo passato al fresco
    .
    La sua predisposizione alla prepotenza piuttosto che alla salvaguardia
    dei buisness economici (peraltro molto cari al nostro Johnny), darà via
    a un susseguirsi di avvenimenti incalzanti che metteranno a dura prova
    la nostra vita da gangster.


    Se in GTA 4 abbiamo vestito i panni di Niko Bellic,
    uomo piuttosto introverso e abituato alla solitudine, soprattutto
    interiore, con Lost and Damned dovremo occuparci non solo di noi
    stessi, ma anche dei membri del nostro gruppo con i quali ci sarà
    grande interazione e se siamo in gamba, pure il giusto feeling.
    L’appartenenza al gruppo porta inevitabilmente a nuove meccaniche di
    gioco. La maggior parte degli spostamenti nella grande città ci
    vedranno in sella al nostro chopper, con il quale dovremo mantenere la
    posizione all’interno del gruppo, segnalata dal simbolo della gang che
    apparirà ogni tanto dietro al capo
    . Se riusciremo a mantenere
    la posizione per la maggior parte del tempo degli spostamenti
    aumenteranno le statistiche del nostro alter ego e dei suoi fedeli
    compagni, che possono essere visionate grazie a una finestra
    richiamabile in qualsiasi momento.


    Durante le sparatorie molto frequenti non saremo soli dunque… i
    LOST sapranno darci manforte e saranno utilissimi in fase di copertura.
    Ci daranno passaggi sui mezzi e altri aiuti. Avremo da subito salvati
    sul cellulare alcuni numeri di amici come Clay e Terry
    , che a
    richiesta potranno fornirci veicoli e armi da utilizzare come meglio
    crediamo e più avanti nella storia ci daranno anche supporto militare
    durante le nostre spedizioni punitive.
    GTA Lost and Damned è si un espansione, ma la longevità è pari a quella di un gioco completo.
    La storia principale si completa in 8-9 ore circa, ma la presenza di
    missioni secondarie, giochi alternativi tra cui i nuovissimi braccio di
    ferro e il gioco della carta bassa e quella alta, delle guerre tra
    bande e delle corse clandestine aumenteranno notevolmente le ore di
    puro divertimento in stile GTA. Le novità apportate a questo add-on
    sono molteplici e soddisfacenti. Un arsenale ricco di nuovi strumenti
    bellici ( tra cui bombe “casarecce” e fucile a pompa automatico),
    diversi veicoli in più rispetto al gioco principale e nuove tracce
    audio tutte molto azzeccate sono solo alcuni degli stimoli che Rockstar
    ha opportunamente inserito per il nostro ritorno a liberty city.
    La varietà delle missioni e la possibilità di fare alcune scelte
    morali durante il gioco ci permettono di assaporare una nuova storia
    che riuscirà a trasportarci dall’inizio alla fine nel mondo crudele e
    spietato dei LOST, incollandoci al joypad come ai vecchi tempi, in cui
    Liberty City conosceva un solo padrone.


    Il comparto tecnico di Lost and Damned non si allontana troppo da
    quello apprezzato in GTA 4. Alcuni filtri grafici e diverse ma
    opportune modifiche alla fisica del gioco sono gli unici cambiamenti
    degni di nota. I veri cambiamenti risultano più che altro nello stile
    diventato molto più “ignorante” e prepotente, ma caratterizzato con
    cura maniacale e tanta credibilità.
    Se tutto ciò che abbiamo detto fino ad ora non vi basta, vi comunichiamo che questo minicapolavoro è supportato anche da una modalità multyplayer ricca di novità molto divertenti.
    La sezione multigiocatore oltre ai classici deathmatch in singolo e a
    squadre e al freemode, offre 6 nuove possibilità svago ottime sia per
    il gioco in singolo che per quello in cooperativa. Potremo accedere al
    multiplayer alla vecchia maniera, e quindi per mezzo del cellulare con
    la nuova possibilità di accedere direttamente a una partita senza
    passare per la sala d’attesa, grazie al Quick Match.


    IN CONCLUSIONE
    Se ancora non lo aveste intuito, Lost and Damned non è una misera
    espansione e non dovrebbe neanche essere chiamato sotto quel falso
    nome. Abbiamo per le mani un gioco completo, che attraverso una storia
    travolgente e un plot narrativo maturo e ben caratterizzato mixati a
    tanti piccoli accorgimenti e novità, ci mostra una nuova faccia della
    Liberty City che credevamo di conoscere in tutte le sue sfaccettature.
    I legami alle avventure di Niko Bellic sono la ciliegina sulla torta,
    che dimostrano ora come non è mai stato fatto prima, che la più grande
    città virtuale e viva e si evolve anche quando noi non la osserviamo.
    Al modico prezzo di 1600 microsoft points (circa 20 euro), porterete
    sulla vostra console ore e ore di divertimento assicurato. Se siete fan
    di GTA e avete una copia di GTA 4 custodita gelosamente, e arrivato il
    momento di ritirarla fuori. Non lasciatevelo scappare.


    TECNICA 8.5
    GAMEPLAY 9
    LONGEVITA’ 9.5
    TOTALE 9
    avatar
    mers
    Mod. Redazione
    Mod. Redazione

    Messaggi : 205
    Età : 30
    Località : bergamo

    Re: GTA IV - The lost and damned

    Messaggio Da mers il Gio 21 Gen - 19:29

    la recensione l'ho copiata ovviamente xD però è quella che più rispecchia ciò che ho provato giocando a questa espansione e la consiglio a chiunque piaccia GTA! Li vale tutti i 1600MS
    avatar
    134a Vendetta
    Colui Che Amministra
    Colui Che Amministra

    Messaggi : 1451
    Età : 25
    Località : Besnate

    Re: GTA IV - The lost and damned

    Messaggio Da 134a Vendetta il Gio 21 Gen - 22:09

    Ok Mers hai fatto un ottimo lavoro... La prossima volta però scrivi qualcosa di tuo.. Vedrai che è bello fare recensioni !!!


    -----------------------------------------------------------------

    Il Colibrì non è un uccello come tutti gli altri...
    ha un ritmo cardiaco di 1200 battiti al minuto.
    Le sue ali sbattono 80 volte al secondo.
    Se gli impedisci di sbattere le ali... lui muore.
    Questo non è un'uccello.
    E' una specie di miracolo.

    Le punte delle sue ali formano un 8...
    E che cosa rappresenta l' 8 come simbolo matematico?
    L'INFINITO!!!


    Contenuto sponsorizzato

    Re: GTA IV - The lost and damned

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom 17 Dic - 3:20